Poggio Alla Croce – Fonte ai Trogoli – Badia Montescalari

Poggio alla Croce è un ottimo punto di partenza per escursioni; vari itinerari permettono di raggiungere zone boschive tra le più suggestive, intatte e storicamente fondamentali della zona. Nell’agitata vita quotidiana, una passeggiata in questi boschi può valere distensione, arricchimento fisico e intellettuale. Questi itinerari offrono suggestivi panorami, acque limpide e l’ombra di castagni, querce e lecci ma vogliono essere anche un incentivo alla salvaguardia dell’ambiente e dei “monumenti” che spesso l’usura del tempo porta alla loro rovina.

Una sequenza di cime arrotondate di modesta altezza, ma di grande importanza strategica che hanno visto transitare gli etruschi e i romani attraverso numerose vie come quella antichissima, proveniente da Volterra e diretta a Fiesole: la Cassia Adrianea, importante arteria che collegava Roma con Firenze evitando Arezzo. Questo territorio è tutt’oggi una zona in ombra, defilata, in cui gli itinerari hanno la caratteristica di essere ancora poco noti, se non localmente. Ma percorrere queste “antiche vie” non significa soltanto ripercorrere le tracce salienti della cultura fiorentina, significa in realtà anche incontrare e capire quell’incessante serie di monumenti naturali, di chiese, paesaggi, castelli, le formazioni geo-morfologiche che hanno avuto un ruolo fondamentale nel condizionare l’affermarsi di un certo tipo di economia e di un patrimonio specifico di conoscenze.

Testimonianze dei secoli passati dimostrano l’apprezzamento di queste colline da parte della borghesia fiorentina, che si è sviluppato in ville e dimore signorili costruite nei dintorni che ancora oggi fanno da contorno ad un paesaggio “costruito” dall’uomo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*